«La globalizzazione vittima anche dei tifosi dei mercati aperti» [Il fatto Quotidiano]